Io & Te

Ce l’ho qui, davanti a me. Siamo l’uno di fronte all’altra. E siamo soli.

È forse una nuova sfida, o semplicemente la voglia di spezzare la routine, che nel suo quasi far nulla annulla lentamente i pensieri e le volontà. Ma poi quei pensieri tornano a bussare, quando una notte provi ad addormentarti e quell’immagine, sempre lei, ti torna in mente.

Quando mi trovo in difficoltà, oppure quando tutto va storto, oppure anche solo durante uno dei frequenti malanni invernali non riesco a dormire, io vedo quell’immagine e mi tranquillizza, e la mia mente inizia ad andare lontano. Vedo la mia mano destra col guanto in pelle che tiene la manopola del gas, con il logo Ducati.

Sento quella sensazione che non si può descrivere, perché non è possibile metterla su carta, quando devi dosare col polso destro il gas, mentre lei ti porta via, più veloce dei pensieri.

È così stamattina siamo andati, verso cosa non lo so, ma siamo andati. Ho lasciato la strada a guidarci su un tappeto d’asfalto, su un susseguirsi di curve che anticipavano i miei pensieri. E dopo ogni curva tra il sorriso per averla percorsa nel modo migliore e l’avvicinarsi della successiva, i pensieri restavano alle spalle. Il Chianti con i suoi paesaggi riesce a distendere ogni pensiero, scorrendo liscio e curvoso.

Ed ora siamo qui, io e lei, di fronte e nel pieno relax di un campeggio. In lontananza si sente il rombo di altre moto, il Mugello è qui dietro.

Ma anche la Futa, inizia proprio da qui. Sei stata progettata per questo tipo di strade, e mi fai sentire a mio agio in sella a te.

Non lo so dove andremo domani, sarà la strada ad indicarci la direzione ed il cuore a seguirla, mentre i nostri battiti si sincronizzano.

Capita sempre più spesso di sentirmi vuoto, di sentire un richiamo da lontano. Ma poi quella maledetta mente continua a lavorare e a sabotare ogni pensiero. Perché spesso arrendersi è la strada più facile, ma è quella dei perdenti, di quelli che vivranno con il rimpianto. Perché cambiare strada nella vita fa paura.

Ma poi, se ci ragioni, io ho più paura a non tentare di cambiare e restare qui nel limbo.

Author: Luca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *